Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Montagna, un'inspiegabile passione

Ausstellung Alpenverein

La mostra del Club alpino austriaco rimarrà aperta per cinque anni. © WEST.fotostudio

Il 30 novembre il Museo del Club alpino di Innsbruck/A ha inaugurato una grande mostra temporanea dal titolo "Montagna, un'inspiegabile passione". Su una superficie di 700 metri quadrati vengono presentati pregevoli oggetti che mettono in evidenza questa passione per la montagna.
Per visitare la mostra bisogna mettersi in marcia e attraversare gli spazi espositivi seguendo un percorso segnalato, senza possibilità di fare scorciatoie, come nell'alpinismo. Gli oggetti esposti illustrano le diverse dimensioni dell'alpinismo, che porta benefici al corpo, allo spirito e all'anima, ma può anche spingere a superare i propri limiti. Sospinti dall'azione congiunta di desiderio d'azione e spinta alla ricerca, spesso i/le protagoniste della storia dell'alpinismo si sono posti obiettivi ai limiti delle loro forze. Verso la fine del XVIII secolo le montagne, da sempre considerate una mostruosità, iniziano ad attirare l'interesse, fino a diventare gradualmente belle e affascinanti. L'arte reagì a questa svolta, seguita dalla scienza, quindi fece la sua comparsa anche il turismo alpino.
Per l'occasione la collezione del Museo del Club alpino è arricchita da oggetti provenienti da centri espositivi internazionali. La mostra è completata da un'installazione multimediale realizzata ad hoc e da videointerviste.
Fonte e ulteriori informazioni: www.alpenverein.at/leidenschaft (de)
archiviato sotto: ,
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter