Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

30 mila persone in piazza per difendere le Comunità montane

Damo in Rom

È contestata la nuova definizione di "montanità".

All'insegna dello slogan "La montagna vuole rispetto" 30.000 persone provenienti da tutte le Comunità montane italiane, con circa 3.000 sindaci di comuni montani, sono scese in piazza, a Roma, il 24 ottobre scorso, per far sentire il proprio dissenso nei confronti di alcune misure previste dal Governo italiano.
Tra queste, in particolare, viene contestata la proposta di definizione di "montanità" tramite la quota altimetrica (600 metri), senza considerare parametri socio-economici.
L'UNCEM - organizzazione che rappresenta le Comunità montane ed i comuni montani italiani e ha promosso la manifestazione - non accetta la tesi secondo la quale le Comunità montane sarebbero fonte di spreco e di inefficienza e non è disponibile a veder sacrificare, anche mediante il taglio di risorse finanziarie, le comunità montane, enti indispensabili alla gestione di un territorio che copre oltre il 50% del paese. Fonte: www.uncem.it (it)
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter