Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Impianti a fune e cambiamenti climatici

Anche le imprese funiviarie sono state costrette a un riorientamento a causa dei cambiamenti climatici.
Secondo uno studio del Politecnico e dell'Università di Zurigo/CH, che ha preso in esame 160 società funiviarie, il 50% delle imprese interpellate ha già tenuto conto degli effetti del cambiamento climatico nella loro pianificazione strategica, e ben quattro imprese su cinque dichiarano di voler prendere in considerazione il cambiamento del clima nella programmazione di impresa (anche) in futuro.
Secondo lo studio, il completo abbandono del turismo invernale viene tuttavia considerato un'opzione solo dal 15% delle imprese più piccole. Esse intendono concentrarsi maggiormente sulla stagione estiva.
I piani delle grandi società prevedono di continuare a concentrarsi sul turismo invernale avvalendosi dei cannoni da neve. Anch'esse sono però orientate a promuovere la stagione estiva con offerte mirate, come escursioni tematiche o parchi con funi sospese.
Attualmente le società funiviarie svizzere realizzano l'85% del loro volume d'affari con il turismo invernale.
Fonti: www.nzz.ch/nachrichten/wirtschaft/aktuell (de), www.seilbahnen.org/MM_Klima.html (de)
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter