Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

I ghiacciai alpini si stanno sciogliendo velocemente

Due recenti studi francesi confermano il rapido scioglimento dei ghiacciai alpini, anche partendo dall'ipotesi di un "debole" riscaldamento dell'atmosfera.
Il primo studio prende in considerazione diversi scenari, determinati da livelli di emissioni di CO2 più o meno elevati, e gli effetti del riscaldamento risultante sul ghiacciaio di Saint Sorlin, sul Massiccio delle Grandes Rousses a 3400 metri di quota. Ipotizzando uno scenario con un riscaldamento di "soli" 1,8° C entro il 2100, questo ghiacciaio sarebbe già scomparso nel 2060. Complessivamente più minacciati risultano essere i piccoli ghiacciai alpini alle quote medie e basse, oltre alla maggior parte dei ghiacciai dei Pirenei.
Il secondo studio documenta che la temperatura all'interno del ghiacciaio del Dôme du Goûter, nel massiccio del Monte Bianco a 4250 metri, è aumentata da 1 a 1,5° C nel corso degli ultimi dieci anni. In particolare nei ghiacciai pensili il riscaldamento della base del ghiacciaio può portare a situazioni di instabilità molto pericolose. Entrambi gli studi si sono sviluppati nell'ambito del programma di osservazione dei ghiacciai (POG).
Fonte: www.actu-environnement.com/ae/news/cnrs (fr)
Info: www-lgge.ujf-grenoble.fr/ServiceObs (fr)
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter