Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Informazioni supplementari

Notizie

Una proposta per la gestione forestale delle proprietà collettive

Il 75 % del patrimonio forestale italiano non viene gestito e l'Italia importa ingenti quantitativi di legname. La Consulta nazionale per la proprietà collettiva ritiene possibile restituire alla loro destinazione produttiva 3 milioni di ettari di proprietà collettive (pari al 10% dell'intera superficie silvestre italiana, per lo più in zone montane) ed ha elaborato un progetto di recupero e valorizzazione agro-forestale delle Terre civiche italiane.
Secondo gli estensori del progetto - che ora è all'attenzione del Ministro per gli Affari regionali - la vecchia forma di vendita delle piante "in piedi" dovrà lasciare il posto ad una filiera foresta-mercato con valorizzazione dei diversi soggetti coinvolti nella filiera. Questa nuova filiera dovrà essere affiancata da una politica energetica per la montagna, basata sul recupero delle biomasse forestali derivanti dalla lavorazione del legno per la produzione di calore. La valorizzazione della Proprietà collettiva è già sperimentata con successo in Carnia (Friuli) presso l'Amministrazione frazionale di Pesariis.
Fonte e info: www.jus.unitn.it/usi_civici/consulta/home (it); www.pesariis.it/att_ist_boschive.html (it)
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter