Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Il futuro dei servizi di interesse generale nelle regioni di montagna: sfide, opportunità, esempi di buone pratiche

Più di 100 persone da Austria, Italia, Francia e Germania hanno partecipato al seminario.

Più di 100 persone da Austria, Italia, Francia e Germania hanno partecipato al seminario. Amt der Kärntner Landesregierung

Il 28 febbraio e il 1° marzo si è svolto a Warmbad-Villach (A) il quarto seminario della serie internazionale di seminari "Diffondere il sapere - collegare le persone".
La manifestazione ha preso spunto dalla problematica dell'impoverimento dei servizi nelle aree periferiche: i negozi di alimentari chiudono, come pure gli uffici postali e le gendarmerie, le scuole e gli asili, mentre i/le giovani con una formazione migliore emigrano. Un'offerta adeguata di servizi pubblici di base costituisce il presupposto per la qualità della vita e il potenziale economico nelle aree rurali, così come per la capacità d'azione sociale. A queste conclusioni sono giunti sia i partner del progetto PUSEMOR che le esperte e gli esperti di "Futuro nelle Alpi".
La manifestazione si è concentrata sugli esempi di buone pratiche del progetto della CIPRA "Futuro nelle Alpi" e sui 25 progetti pilota di PUSEMOR, provenienti da tutte le regioni alpine e le aree montane partecipanti. Il primo giorno il seminario ha proposto due relazioni introduttive su temi generali e diverse presentazioni di progetti, oltre a una fiera dei progetti. Il secondo giorno si è svolta un'escursione di mezza giornata per l'inaugurazione del primo punto i-Service in un comune della Carinzia. Hanno quindi fatto seguito seminari in piccoli gruppi e una parte conclusiva con la partecipazione di tutti.
Hanno partecipato alla manifestazione più di 100 persone, di cui circa 60 dall'Austria, 25 dall'Italia, una decina dalla Francia e dalla Germania e 5 dalla Slovenia. La presenza del livello politico è stata assicurata dalla partecipazione di due consiglieri del Land della Carinzia. La conferenza stampa e l'escursione hanno avuto una buona copertura mediatica, in particolare l'emittente austriaca ORF-Carinzia ha trasmesso servizi radio e TV nei suoi programmi regionali.
archiviato sotto: ,
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter