Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Case passive in piena espansione

Passivhaus in Wolfurt

In Austria sono già state costruite più di 1.000 case passive. © Pierre Moreau

Dall'inizio dell'anno nel Vorarlberg/A i committenti di edilizia residenziale pubblica devono realizzare le nuove costruzioni nello standard di casa passiva. Ciò consente non solo un risparmio sui costi di riscaldamento, ma contribuisce anche alla difesa del clima e aumenta il comfort delle abitazioni.
I costi di riscaldamento per metro quadro degli edifici realizzati come casa passiva sono molto bassi, ammontano appena a 1 o 2 Euro all'anno. Già nell'autunno scorso nel Vorarlberg si è scatenata una vera e propria corsa alla consulenza energetica fornita dal Land; oltre ai committenti di edilizia residenziale pubblica, ne hanno approfittato in misura crescente anche i committenti privati.
Il più grande operatore immobiliare di pubblica utilità del Vorarlberg, la società di edilizia residenziale Vogewosi ha in progettazione già tre complessi di appartamenti costruiti secondo lo standard di casa passiva. Contemporaneamente la Vogewosi procede con il risanamento energetico dei propri edifici del dopoguerra.
Ma le tecniche costruttive a basso consumo energetico sono in espansione non solo nel Vorarlberg, regione modello per le case passive: a Grenoble il 21 aprile si terrà il primo convegno nazionale sulla casa passiva in Francia. Al convegno, che fa parte della Fiera europea del legno, saranno presenti anche esperte ed esperti dal Vorarlberg, che metteranno a disposizione le loro esperienze. La Fiera specialistica del legno, della durata di tre giorni (19-22 aprile, Alpexpo-Grenoble), ospiterà inoltre un'area espositiva appositamente dedicata alla casa passiva.
In Italia le competenze sul risparmio energetico nel settore dell'edilizia sono fortemente concentrate nella Provincia di Bolzano. Ultimamente questo know how viene anche trasferito, in una prima fase in Provincia di Pordenone. All'inizio di febbraio l'Agenzia Casa Clima del Sudtirolo e il comune di Chions hanno sottoscritto un accordo che consente al comune di applicare il modello di certificazione energetica elaborato in Sudtirolo. Inoltre l'Agenzia Casa Clima fornirà il proprio supporto anche per la formulazione del regolamento edilizio e di agevolazioni e incentivi per orientare l'attività edilizia alla protezione del clima.
Fonti e info: www.igpassivhaus.at (de), www.salondubois.com/ (fr), www.provinz.bz.it/lpa/news/news_d (de/it)
archiviato sotto:
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter