Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Sciare nei secoli dei secoli, amen?

L'ultimo numero della rivista "CIPRA Info" è dedicato al tema "Come sta cambiando il turismo invernale". In 20 pagine vengono illustrati e analizzati criticamente gli sviluppi del turismo invernale.
Le autrici e gli autori mettono in evidenza la strumentalizzazione delle montagne e chiedono alternative sostenibili alla pratica dello sci.
Le stazioni sciistiche nelle Alpi sono sottoposte a una crescente pressione dei costi. Molti impianti di risalita aumentano la propria capacità, ma il numero delle sciatrici e degli sciatori sembra non seguire questa crescita. Ciò provoca una concentrazione degli investimenti - da un lato alcuni skilift vengono dismessi, dall'altro sono già sorti numerosi "impianti multipli". Contemporaneamente aumenta il turismo giornaliero, di cui il settore alberghiero non trae alcun vantaggio e che comporta un massiccio incremento del traffico nelle località coinvolte. In questa situazione, la costruzione di nuovi impianti e l'ampliamento di quelli esistenti non fanno che acuire la concorrenza e aggravare ulteriormente le difficoltà economiche delle destinazioni. Nonostante tutto ciò, nello spazio alpino sono attualmente in discussione un centinaio di nuovi progetti infrastrutturali.
Le conseguenze delle mutate condizioni di riferimento e delle nuove tendenze nel settore del turismo sciistico portano in molti casi a progetti che non si attengono ai principi di un turismo sostenibile. A questo proposito è, ad esempio, in piena espansione l'innevamento artificiale. La superficie dei ghiacciai viene ricoperta con pellicole riflettenti in materiale sintetico per proteggere i ghiacciai dallo scioglimento. Nuove attività come il carving richiedono lo spianamento delle piste. Tutte queste tecniche implicano pesanti interventi che alterano la natura e il paesaggio. Le montagne si vedono sempre più ridotte ad attrezzo sportivo o a palcoscenico per la rappresentazione di eventi.
Nonostante questi problemi non si deve però dimenticare che il turismo sciistico è uno dei settori cardine dell'economia della regione alpina. Le organizzazioni per la protezione della natura e le località sciistiche dovrebbero perciò collaborare nella ricerca di soluzioni per il paesaggio e il turismo. Non mancano gli esempi di cooperazione dall'esito positivo.
"CIPRA Info" è la rivista trimestrale in quattro lingue (de/fr/it/sl) della CIPRA, Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi. "Il turismo invernale sta cambiando" è il primo numero nella nuova veste grafica, e può essere scaricato come documento PDF dal sito www.cipra.org oppure ordinato presso la CIPRA International (international@cipra.org).
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter