Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Diffondere il sapere ,mettere in rete le persone

"Futuro nelle Alpi" entra nella fase attuativa. La raccolta di conoscenze del progetto della CIPRA "Futuro nelle Alpi" è terminata. Contemporaneamente ha preso il via l'attuazione dei saperi alpini nei comuni e nelle imprese attraverso una serie di manifestazioni.
Red. Il patrimonio di conoscenza raccolto ed elaborato da circa 40 esperte ed esperti da tutti i Paesi alpini nei mesi della prima fase del progetto alpKnowhow è ora disponibile online su www.cipra.org/zukunft. Per ciascuno dei sei temi - Creazione di valore aggiunto regionale, Capacità d'azione sociale, Aree protette, Mobilità turistica e pendolare, Nuove forme di processi decisionali, Politiche e strumenti - sono disponibili in lingua inglese un rapporto di lavoro, esempi di buone pratiche e pubblicazioni. Un rapporto di sintesi traccia un bilancio complessivo della fase di ricerca presentando i contenuti principali dei sei temi, traendone le conclusioni e formulando delle raccomandazioni. La prossima edizione di CIPRA Info è dedicata a questo tema e presenta i risultati principali, gli esempi e le raccomandazioni della fase alpKnowhow di "Futuro nelle Alpi".

Una rete di esperti
La fase del progetto alpKnowhow non ha tuttavia portato alla luce solo i risultati che si possono vedere e scaricare dal sito, ma ha anche contribuito a stabilire nuovi contatti tra esperti. Si sono ampliate reti personali e si sono gettate le basi per cooperazioni a lungo termine. La trattazione dei temi di "Futuro nelle Alpi" in piccoli gruppi internazionali formati dalla CIPRA ha significato superare alcune barriere di natura linguistica e culturale, nonché concordare metodi di lavoro e individuare modalità per un'organizzazione efficiente del lavoro di gruppo.

Trasferimento di conoscenze attraverso seminari ed escursioni
Il gruppo di coordinamento del progetto nella fase alpService si concentra attualmente sulla messa in opera e la divulgazione della conoscenza raccolta. Un elemento fondamentale di questa fase del progetto dal 2006 al 2007 è costituito dai seminari. I seminari sono indirizzati prevalentemente alle operatrici e agli operatori nei settori del management regionale, della pianificazione, delle ONG e delle organizzazioni governative o di altro tipo. I partecipanti ai seminari dovranno approfittare dalle conoscenze scaturite da alpKnowhow. I seminari si svolgeranno in regioni di frontiera in collaborazione con istituzioni del settore e saranno impostati in modo da poter essere adattati e ripetuti in altre regioni. I seminari comprendono una parte teorica introduttiva, un'escursione con un approccio pratico e una parte interattiva d'approfondimento che ha lo scopo di istaurare a lungo termine una piattaforma di discussione sul tema in oggetto. Per ogni seminario e per le escursioni sarà messa a disposizione una documentazione dettagliata nelle lingue alpine.
Un altro progetto chiave di alpService sarà il 3° Rapporto sullo stato delle Alpi basato sui risultati della ricerca di alpKnowhow. Alla divulgazione dei risultati di alpKnowhow contribuirà anche un lavoro intenso di pubbliche relazioni. Altri strumenti informativi sono il nuovo pieghevole del progetto, il poster sui sei temi e il sito Internet.

Messa in opera dei saperi alpini nei comuni e nelle imprese
Già nella prima parte del progetto da "Futuro nelle Alpi" sono scaturiti due grandi progetti internazionali: DYNALP2 (si veda l'articolo nell'ultimo CIPRA Info) e NENA. Questi due progetti fanno parte di
alpPerformance, in cui le conoscenze ottenute da "Futuro nelle Alpi" sono messe in pratica dagli attori a livello regionale. Nel progetto INTERREG IIIB NENA (Network Enterprise Alps) la CIPRA e altri nove partner da tutti i Paesi alpini si sono posti l'obiettivo di instaurare una rete su tutto l'arco alpino di piccole e medie imprese che ne favorisca la sostenibilità. Il progetto NENA è l'inizio di una collaborazione più intensa tra la CIPRA e il mondo dell'economia. La CIPRA metterà a disposizione di NENA le sue competenze nel campo delle reti internazionali e delle pubbliche relazioni. Il progetto NENA è stato approvato alla fine di febbraio dal Programma INTERREG IIIB dell'Unione Europea con un budget di 2.38 milioni di Euro e proseguirà fino a febbraio del 2008.
archiviato sotto:
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter