Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Finalmente una nuova legge sui parchi nazionali in Francia

Parco degli Ecrins

Tre Parchi nazionali francesi sono situati nelle Alpi - qui il Parco degli Ecrins. © http://www.les-ecrins-parc-national.fr

Dopo una quindicina d'anni, la rete dei parchi nazionali (7 parchi nazionali creati in 45 anni, 3 dei quali nelle Alpi, meno dell'1% del territorio nazionale) ha avuto uno scarso sviluppo in Francia. Una riforma appariva quindi necessaria. Dopo il ripetuto esame da parte del Parlamento francese, il progetto di legge sui parchi nazionali è stato definitivamente approvato il 30 marzo 2006. La nuova legge porta una serie di cambiamenti sul piano istituzionale, territoriale, operativo e penale.
Il ruolo dei rappresentanti delle amministrazioni locali nella gestione di queste aree è stato rafforzato (il 40% dei posti nel consiglio d'amministrazione), a scapito dei rappresentanti della ricerca scientifica e delle associazioni ambientaliste. L'attuale struttura amministrativa viene sostanzialmente confermata, consentendo così un miglior riconoscimento del potere di regolamentazione in materia di urbanistica e rafforzando la giurisdizione penale attraverso la creazione di una specificità penale connessa alle aree protette. Un'istituzione pubblica "Parchi nazionali francesi" coordinerà le azioni dei parchi.
Le zone periferiche, ora denominate "zones d'adhésion", non verranno più delimitate dallo Stato, ma dagli enti locali che hanno aderito alla Charta per la protezione e la pianificazione. Il riconoscimento degli interessi locali è un atto necessario, ma emerge una certa preoccupazione per le conseguenze finanziarie di tale decisione.
Occorre sottolineare alcune mancanze, come ad esempio qualunque riferimento al concetto di "corridoio ecologico" e alla Convenzione delle Alpi. Tuttavia le associazioni ambientaliste, come ad esempio la CIPRA-Francia, sono complessivamente soddisfatte di questa legge, anche se mantengono alta l'attenzione sull'elaborazione del decreto applicativo, che avrà ripercussioni significative, in particolare sulle questioni di pianificazione territoriale. Il Governo intende pubblicare il decreto prima della fine di luglio 2006.
Fonti e info: http://france.mountainwilderness.org/index (fr), www.assemblee-nationale.fr/12/dossiers/parcs (fr), www.senat.fr/dossierleg/pjl05-114.html (fr)
archiviato sotto: , ,
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter