Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Niente verità dei costi per il trasporto merci in Europa

Il 15 dicembre il Parlamento Europeo ha approvato la direttiva "Eurovignetta", detta anche direttiva sui costi delle infrastrutture di trasporto. Molte associazioni ambientaliste, come ad esempio L'ITE (Iniziativa Europea dei Trasporti), sono delusi dal testo approvato.
La procedura legislativa può considerarsi conclusa, poiché i Ministri dei trasporti approveranno senza cambiamenti il compromesso raggiunto tra Parlamento e Consiglio Europeo.
I costi esterni dei trasporti, come i danni sanitari e ambientali, continueranno a non essere conteggiati nella tassazione dei veicoli pesanti. Questo nonostante ancora nel novembre 2005 la Commissione Trasporti del Parlamento Europeo avesse sostenuto una posizione molto più avanzata; su pressione del Consiglio dei ministri tali considerazioni sono state invece accantonate. È vero che la Commissione Europea entro il 2008 deve presentare un modello di calcolo per il conteggio dei costi esterni, ma non sono previste garanzie in merito alla sua effettiva introduzione.
La direttiva rinuncia a definire un valore minimo del pedaggio basato su motivazioni ecologiche, e i veicoli di peso inferiore a 12 tonnellate sono completamente esenti dalla tassazione. Solo dal 2012 il pedaggio verrà applicato anche ai veicoli di peso superiore a 3,5 tonnellate, ma fin da oggi sono previste numerose eccezioni.
Per affrontare il problema del traffico deviato, la direttiva prevede in futuro la possibilità di introdurre un pedaggio anche su strade al di fuori della rete stradale transeuropea.
Le aliquote dei pedaggi possono inoltre essere differenziate: sono ad esempio possibili aumenti fino al 25% per zone sensibili (aree montane e metropolitane). È anche possibile, entro certi limiti, una graduazione del pedaggio in base alle categorie di emissioni EURO, oppure in base all'ora del giorno o alla stagione. Per gli introiti del pedaggio non è prevista alcuna destinazione specifica.
Fonti e info:
www.europarl.at/europarl/default (de)
www.europarl.eu.int/omk/sipade3?SAME (de/fr/it/sl/en)
www.ite-euro.com/de/newsletter_2005-73.htm (de/fr/it/en)
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter