Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Un recente studio prevede una diminuzione del deflusso idrico dalle Alpi svizzere

Una nuova ricerca analizza l'influenza di un possibile riscaldamento del clima sul deflusso idrico dalle Alpi svizzere nel periodo tra il 2020 e il 2050. Sono stati presi in esame undici bacini imbriferi con un diverso grado di copertura glaciale e profilo altitudinale.
Come base sono stati utilizzati i modelli climatici regionali del progetto UE PRUDENCE, che per l'area considerata prevedono un aumento delle temperature di circa 1,2 gradi Celsius tra il 2020 e il 2050. Il gruppo di esperti ha condotto le analisi facendo ricorso ad un classico approccio per simulazione e ha poi elaborato diversi scenari. Nel complesso gli scenari e i modelli prevedono la stessa linea di tendenza, cambiano solo l'ordine di grandezza e i tempi. Le autrici e gli autori giungono alla conclusione che nel periodo dal 2020 al 2050 il deflusso idrico medio diminuirà del 7% a causa della riduzione delle precipitazioni e della maggior evaporazione. La quantità delle precipitazioni si ridurrebbe secondo lo studio mediamente del 2%. Sarebbe da prevedere anche una massiccia diminuzione del grado di copertura glaciale nei bacini imbriferi considerati, così come un anticipo del picco di deflusso da luglio a giugno. Il gruppo di esperti mette in evidenza due conseguenze particolarmente importanti per lo sfruttamento idroelettrico nelle Alpi svizzere dovute alla trasformazione della quantità di deflusso. Da una parte si può prevedere una diminuzione del potenziale idroelettrico, dall'altra una riduzione delle differenze tra deflusso invernale ed estivo. L'alterazione delle quantità di deflusso naturali avrà effetti negativi sulla produzione idroelettrica sia per le centrali con bacino di accumulo, sia per quelle ad acqua fluente.
La ricerca è stata pubblicata dall'Ufficio federale dell'energia nell'ambito dell'iniziativa "Prospettive energetiche 2035/2050", in cui vengono elaborati gli obiettivi energetici e di emissione di CO2 della Svizzera per il periodo successivo al 2010.
Download: www.energie-schweiz.ch/imperia/md/content (en)
Fonte e info: www.energie-schweiz.ch/internet (de)
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter