Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Dynalp - i comuni imparano gli uni dagli altri

La Rete di comuni " Alleanza nelle Alpi " è già a buon punto con il suo progetto Interreg-IIIB " Dynalp - dynamic rural alpine space". Nonostante gli ostacoli burocratici il progetto offre ai comuni interessati molti vantaggi concreti. Nell'ambito del progetto la CIPRA ricopre una funzione di consulenza e di sostegno dal punto di vista tecnico.
Le lamentele provenienti dai 52 comuni e regioni che prendono parte a Dynalp nei confronti della burocrazia dell'UE non sono trascurabili. Il denaro che arriva da " Bruxelles " viene impiegato soprattutto per la corrispondenza e altre attività burocratiche. Tuttavia, dopo quasi due anni dall'inizio del progetto, sono evidenti buoni risultati.

Dal parco naturale...
Dynalp è stato il promotore del progetto per il parco naturale austriaco-tedesco " Nagelfluhkette ", nella cui area oggi si trovano 14 comuni. Questo parco naturale transfrontaliero sarà costituito su una superficie di 500 km2 nel Vordere Bregenzerwald/A e nell'Oberallgäu occidentale/D e abbraccerà sette comuni austriaci e sette tedeschi. Secondo Willi Sieber dell'Ecoistituto del Vorarlberg, l'obiettivo è quello di creare il parco naturale nell'arco dei prossimi due anni e mezzo e di garantire la sua esistenza nel tempo. Da ciò trarranno ugualmente vantaggio la natura, il turismo e l'agricoltura, e, non da ultimo, i circa 40.000 abitanti, che si aspettano un miglioramento della qualità di vita.

... alla fabbrica di birra
Un progetto del tutto diverso è quello della " Bieraria da Tschlin ". Il comune di Tschlin nella Bassa Engadina/CH ha allestito una piccola fabbrica di birra nell'ex-garage di un'abitazione. Anche questo progetto si è sviluppato nell'ambito di Dynalp. Angelo Andina, segretario comunale di Tschlin, è entusiasta del successo: " Si potrebbe vendere addirittura il triplo della quantità prodotta ". Il progetto vive del coinvolgimento degli abitanti del posto e dei turisti, che hanno dato vita a iniziative per la fabbrica. " Grazie al collegamento in rete nell'ambito di Dynalp anche la stampa nazionale si è interessata al progetto ", afferma Andina. Importante tanto quanto la buona qualità di questa birra " speciale " è il progetto sviluppatosi nell'ambito di Dynalp, che racchiude in sé un misto di tradizione, naturalezza, partecipazione dei cittadini e innovazione.

L'internazionalità crea valore aggiunto
Altri progetti, ad esempio nel Malcantone (Canton Ticino, Svizzera), hanno portato a una migliore collaborazione con le regioni confinanti o sono stati mirati alla definizione di misure di rivalutazione concrete per il paesaggio naturale e culturale.Oltre al lavoro nei comuni e nelle regioni in Germania, Austria, Liechtenstein, Svizzera, Italia e Slovenia, elemento importante del progetto è anche lo scambio di esperienze a livello internazionale. A questo proposito Dynalp propone i cosiddetti " seminari tematici ". In occasione di questi brevi incontri i comuni hanno la possibilità di scambiare esperienze relativamente a singoli argomenti concreti. Così lo scorso marzo a Röthis/A, tramite relazioni, una breve escursione e lo scambio in gruppi di lavoro, più di 50 persone hanno avuto modo di ampliare le proprie conoscenze sul tema " Sviluppo del paesaggio e protezione della natura: dall'esempio dei muri a secco agli alberi da frutta ad alto fusto alle siepi ".
A maggio, a Budoia/I, si è tenuta un manifestazione analoga sul tema " Turismo rurale con catena di valore aggiunto regionale ", alla quale hanno partecipato nuovamente più di 50 persone.

Lo " scambio di esperienze comune " non basta più
" Ho partecipato a questi seminari perchè mi hanno offerto informazioni " concentrate " relativamente a un determinato argomento ", afferma Werner Frick, delegato per l'ambiente del comune di Schaan. " La fase nella quale ci si è incontrati nella Rete di comuni essenzialmente per conoscersi è stata importante per la formazione della Rete. Ma ciò di cui oggi i comuni hanno più bisogno sono informazioni concrete, trasferibili nella quotidianità, proprio come quelle che vengono date nel corso di questi brevi seminari internazionali. "
Le lingue dei seminari variano a seconda dei partecipanti. A Röthis, per esempio, è stato offerto un servizio di interpretazione simultanea tedesco-italiano, mentre a Budoia si è fatto ricorso alle traduzioni anche per il francese e lo sloveno. La partecipazione ai seminari è aperta anche ai comuni che non partecipano a Dynalp, sia interni che esterni alla Rete di comuni " Alleanza nelle Alpi ".
La CIPRA, che ricopre una funzione di consulenza e di sostegno del progetto da un punto di vista tecnico, collabora anche all'organizzazione e realizzazione di questi seminari in qualità di membro della Dynalp Support Team.
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter