Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Francia: nuova legge per lo sviluppo delle aree rurali

Dopo un anno di ballottaggio tra il Senato e l'Assemblea Nazionale, il 10 febbraio 2005 i parlamentari francesi hanno infine approvato la legge per lo sviluppo delle aree rurali. Questa legge mira ad adeguare le modalità d'intervento dello Stato alla recente evoluzione della realtà rurale in materia di sviluppo economico, sociale ed ambientale.
Essa comprende disposizioni per la tutela e la valorizzazione degli spazi specifici, tra cui le zone di montagna. Le misure riguardanti la montagna sono basate sul rapporto del Senatore J.-P. Amoudry (2002) intitolato "Il futuro della montagna: uno sviluppo equilibrato in un ambiente tutelato".
La legge, annunciata come promotrice di uno sviluppo sostenibile per i territori rurali, comporta effettivamente alcuni miglioramenti in tal senso. Numerose disposizioni hanno tuttavia suscitato le critiche delle associazioni per la protezione dell'ambiente. Queste si sono mobilitate sulla questione del prolungamento dei vantaggi fiscali per le residenze turistiche nelle zone di "rivitalizzazione rurale". Questa disposizione ha finora favorito un'urbanizzazione rilevante e concentrata in particolare in certi settori montani, un'evoluzione spesso contraria ai presupposti di un turismo verde. Le associazioni ambientaliste seguono inoltre con attenzione le modifiche apportate alla procedura autorizzativa per l'apertura di nuove zone turistiche (impianti di risalita, strutture ricettive ecc.) in montagna.
Fonte e info: http://france.mountainwilderness.org (fr) ; www.senat.fr/dossierleg/pjl03-192.html (fr)
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter