Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Aree dismesse in Svizzera: nuova vita nei vecchi impianti industriali

Nelle Alpi il suolo è una risorsa particolarmente scarsa e preziosa. Ciononostante in Svizzera il processo di espansione urbanistica disordinata e diffusa prosegue con l'edificazione di sempre nuove aree commerciali. Nello stesso tempo, in seguito al processo di deindustrializzazione in Svizzera sono disponibili 17 milioni di km2 di aree industriali inutilizzate. Questi sono i risultati di uno studio pubblicato in tedesco e francese dagli Uffici federale dello sviluppo territoriale e per l'ambiente, la foresta e il paesaggio, che intende proporre soluzioni possibili per il riutilizzo di aree industriali dismesse.
La metà delle aree abbandonate si trova nelle zone centrali o nelle periferie di grandi centri, e dispone quindi di una dotazione di infrastrutture ottimale. Lo studio analizza la dimensione e la posizione dell'area industriale dismessa all'interno degli insediamenti. Quindi fornisce dati sull'inquinamento del suolo e presenta stime sugli oneri necessari per interventi di bonifica. La rivitalizzazione delle aree abbandonate costituirebbe un passo importante per ridurre la forte espansione degli insediamenti e conservare così gli ambienti inutilizzati rimasti come spazi vitali, naturali e ricreativi.
Fonte e info: www.umwelt-schweiz.ch/buwal/de/medien/presse (de), www.umwelt-schweiz.ch/buwal/fr/medien/presse (fr)
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter