Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Proteste contro nuovi assi stradali di transito sulle Alpi in Austria e in Italia

Nella prima metà della settimana santa, in Austria gli oppositori al traffico di transito hanno bloccato importanti assi stradali per protestare contro la politica del traffico dell'UE. Le proteste, rivolte contro il massiccio incremento del traffico pesante riscontrato dalla fine del 2003 (allo scadere dell'Accordo sul Transito con la UE), si sono svolte con il sostegno di diverse istituzioni, come la chiesa, partiti politici nonché gruppi di ambientalisti provenienti anche dal Sudtirolo. In Austria le proteste sono state guidate dal Forum sul Transito austro-tirolese.
Il gruppo di lavoro austriaco "Stop Transit" si è pronunciato contro il potenziamento dei corridoi di transito. Occasione scatenante è stato il protocollo d'intesa siglato il 5 aprile dal ministro dei trasporti italiano e dalle regioni Veneto e Friuli-Venezia-Giulia che prevede l'ampliamento dell'autostrada "Alemagna" (la A27) nonché il potenziamento dei valichi di confine tra Austria e Italia. Questi progetti contraddicono in parte i principi indicati nel Protocollo sul Traffico della Convenzione delle Alpi, che in Austria ha vigore di legge.
Fonti e informazioni: www.transitforum.at (de), Arge Stop Transit 04.05.2004
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter