Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

L'attuazione della Convenzione delle Alpi: una sfida internazionale

Per definizione l'attuazione della Convenzione delle Alpi (CA) è una questione internazionale. Le sfide di maggior rilievo e più urgenti sembrano essere le seguenti:
Prima di tutto la ratifica dei protocolli. Le Parti contraenti che non hanno ancora ratificato si trovano in tale situazione per questioni di fondo (Italia, Svizzera, Unione Europea) oppure non attribuiscono alla Convenzione delle Alpi una particolare priorità nel calendario parlamentare (Francia). Il Segretariato permanente fornirà il proprio sostegno alle Parti contraenti, se queste lo desiderano, nei passi che vorranno intraprendere.

La seconda sfida è la comunicazione. Per accelerare il processo di ratifica è necessario far conoscere la Convenzione tra gli attori. Purtroppo l'informazione del pubblico è un lavoro che è stato ampiamente disatteso. Occorre intervenire in questo campo al più presto possibile e far lievitare le energie presenti che attendono questo segnale per passare all'azione.

La terza sfida consiste nello sviluppare un piano d'azione a lungo termine per gli organi esecutivi della CA. Il programma di lavoro pluriennale del Comitato permanente è un passo importante in questa direzione. Esso stabilisce delle priorità, pur tenendo conto dei diversi campi d'azione della CA.

La quarta sfida si colloca nel campo della cooperazione transfrontaliera. Numerosi tra gli osservatori riconosciuti dalla CA sono organizzazioni attivamente impegnate nella cooperazione transfrontaliera. Per tale motivo, in occasione dell'attuazione del protocollo Protezione della natura e tutela del paesaggio, il Comitato permanente si è potuto avvalere del sostegno della Rete delle aree alpine protette, che metterà a disposizione le proprie conoscenze e svilupperà proposte per la conservazione a lungo termine della biodiversità.

La quinta sfida, infine, consiste nel partenariato internazionale per lo sviluppo sostenibile di altre regioni montagna del mondo. Nella 7ª Conferenza delle Alpi I Ministri hanno approvato una dichiarazione in cui si impegnano a scambiare le esperienze acquisite sulle Alpi con altre regioni del mondo. Essi si impegnano così a mettere in pratica il concetto di "partenariato internazionale per lo sviluppo sostenibile nelle regioni di montagna" elaborato al Vertice di Johannesburg. Un primo scambio di informazioni in tal senso è stato realizzato in occasione del Vertice mondiale della montagna di Bishkek.
Fonte : CIPRA-Info 70
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter