Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

CIPRA: Convegno annuale e risoluzione sui trasporti

Il 23 e 24 ottobre si è svolto a Salisburgo/A il Convegno annuale della Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi CIPRA dal titolo "Via libera per la Convenzione delle Alpi?! L'attuazione nel tema chiave trasporti".
Nella fase introduttiva della manifestazione, la CIPRA ha approvato nella propria Assemblea dei delegati una risoluzione in cui esorta Italia, Francia, Principato di Monaco, Svizzera, Slovenia e l'UE a ratificare il protocollo Trasporti e ad avviare immediatamente la sua applicazione. Sarebbe urgentemente necessario - sostiene la CIPRA - adottare misure adeguate per ridurre l'inquinamento dell'aria e acustico a carico della popolazione residente lungo gli assi ad alta densità di traffico nelle Alpi.
Le relazioni e gli interventi nella tavola rotonda, di esperti internazionali, politici e rappresentanti di ONG che si sono susseguiti durante il convegno, hanno ulteriormente suffragato questa esigenza. Il protocollo Trasporti sarebbe uno strumento di prim'ordine, che potrebbe essere applicato subito anche a livello regionale e comunale. Manca ancora tuttavia il coraggio per passare all'attuazione. Un altro problema discende anche dalla diversa velocità nella ratifica dei protocolli: mentre alcuni stati iniziano già la fase dell'attuazione, gli altri aspettano ancora. Questo comporta disparità di opportunità e distorsione della competitività, che potrebbe motivare gli stati "pionieri" a sospendere il processo di attuazione, se non addirittura ad abbandonare il trattato. In una valutazione giuridica della Convenzione delle Alpi e dei suoi protocolli di attuazione è stato chiarito che i singoli protocolli, se formulati con sufficiente concretezza, possono essere immediatamente applicati dalle autorità e dai tribunali nazionali.
Nel quadro di un "Mercato delle idee", sono stati presentati concreti esempi di attuazione verso uno sviluppo sostenibile dei trasporti realizzati in singoli paesi alpini. Venerdì pomeriggio, i più di 100 partecipanti hanno potuto raccogliere informazioni in loco sull'innovativo piano dei trasporti del comune di Werfenweng/A. La successiva visita al comune di Zederhaus/A, situato direttamente lungo l'autostrada dei Tauri, si è concentrata sugli effetti negativi e sull'impatto acustico e dell'inquinamento dell'aria. Nella tavola rotonda conclusiva, ha preso la parola anche la popolazione interessata dal problema, che si è espressa energicamente contro l'ampliamento del tunnel dei Tauri e del Katschberg.
Programma del convegno: www.cipra.org (de/fr/it/sl/en)
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter