Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Good Practice

Centro atletico di allenamento in altura

Il progetto consiste nel recupero di un edificio dismesso in una località ad una quota di circa 2000 metri, e sua trasformazione in un Centro interdisciplinare di preparazione atletica e attività sportive in altura. Il centro è destinato sia all’allenamento per gli sport invernali che estivi.

Obiettivi

- Recuperare immobili dismessi e fatiscenti di proprietà dell’ENEL, riqualificando un’area pregiata dal punto di vista ambientale e paesaggistico (non sarebbe consentito, e non avrebbe senso, la costruzione ex novo della struttura).
- Creare un centro polifunzionale da destinare agli sportivi in attività sia agonistica che amatoriale di qualunque disciplina, andando ad incrementare il turismo sportivo.
- Incrementare l’attività economica locale, mirando ad ottenere una presenza turistica distribuita su tutto l’anno.

Effetti

Effetti in campo occupazionale: sono previsti tra personale, custodi assistenti medici, istruttori ISEF, maestri di sci addetti alla pista di fondo, un totale di 23 posti di lavoro effettivi (dipendente e/o autonomo) creati ex novo con occupazione di almeno 156 giorni/anno.
Effetti sull’economia locale: la realizzazione del progetto farà sì che il sistema economico possa essere rafforzato grazie ad una miglior presenza turistica.
Effetti sul mantenimento dei servizi per la popolazione: la popolazione della Val Formazza, in continua diminuzione, con un intervento mirato ad incrementare l’attività economica per tutto l’anno, potrà recuperare fiducia e organizzarsi a vivere in loco utilizzando gli stessi servizi ed attrezzature nate da finanziamenti per il turismo.
Effetti sull’ambiente: il progetto ha previsto di recuperare strutture fatiscenti che altrimenti deturperebbero il paesaggio.

Partecipanti

Comunità Montana Valli Antigorio e Formazza.
CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano).
FISI (Federeazione Italiana Sport Invernali).

Finanziamento

Al momento sono stati finanziati lavori per L. 500.000.000 da parte della Regione Piemonte.

archiviato sotto: