Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Comunicato stampa

Protezione del clima? Semplice come un gioco!

Con il gioco per il clima «100max – il gioco alpino per la protezione del clima» un centinaio di nuclei familiari da tutti gli Stati alpini hanno calcolato le loro emissioni di CO2 per una settimana a marzo e una a giugno. I risultati mostrano: giocando si possono ottenere riduzioni.

Ogni persona può emettere un massimo di 6,8 chili di CO2 al giorno – detto in altri termini 100 punti – per mantenere in equilibrio il clima. Nel progetto della CIPRA «100max» le famiglie partecipanti da tutti gli Stati alpini hanno sperimentato se e come riescono a vivere con questi punti. In una settimana di prova a marzo hanno documentato tutto quello che hanno consumato, gli abiti che hanno indossato e come hanno viaggiato. Nella seconda settimana di giugno hanno cercato di abbassare il punteggio totalizzato a marzo.

Una vita rispettosa del clima è possibile

I risultati dimostrano che nelle Alpi una vita rispettosa del clima è possibile, mantenendo al contempo un buon livello di qualità della vita. Dalla prima alla seconda settimana il punteggio ha potuto essere ridotto mediamente del 30%.

Una partecipante ha dichiarato “All’inizio abbiamo pensato di esser a buon punto in tutti i settori. Il gioco invece ci ha mostrato come in uno specchio dove noi avessimo ancora potenzialità di miglioramento”.

Oltre all’energia per il riscaldamento, che naturalmente a luglio è inferiore rispetto a marzo, il maggiore potenziale di risparmio è offerto dalla mobilità. La decisione consapevole dei partecipanti di rinunciare all’auto e di spostarsi in bicicletta o con i trasporti pubblici, ha consentito una riduzione delle emissioni mediamente di oltre il 30%. Anche nell’alimentazione le emissioni di CO2 sono calate sensibilmente facendo registrare un meno 20%. Si è giunti a questo risultato consumando meno carne e puntando invece su prodotti regionali e stagionali, ancora meglio se biologici. Se nella prima settimana, per alcuni partecipanti l’hamburger, con i suoi 43 punti, era ancora una componente fissa del menù, nella seconda settimana si è fatta strada la consapevolezza che una pasta con verdure saltate in padella è un piatto saporito – e fa consumare solo 5 punti!

Si può dunque concludere che servirsi di mezzi di trasporto sostenibili per gli spostamenti quotidiani e mangiare in modo consapevole, fa bene non solo al clima ma anche alla propria salute.

Il punto cruciale nel quale i partecipanti possono ancora intervenire e modificare il proprio comportamento rimane il settore del consumo. Per limitare le emissioni dovremmo utilizzare il più a lungo possibile, o anche fa riparare, le cose che possediamo, come gli abiti o lo smartphone.

Condividere le esperienze

Nei prossimi mesi i comuni e le famiglie partecipanti proseguiranno a condividere le rispettive esperienze con amici, conoscenti e parenti. Alla conclusione del progetto, nell’ottobre 2016, delegazioni di tutti i comuni partecipanti si incontreranno alla Settimana Alpina a Grassau in Germania. In tale occasione si terrà anche una conferenza dei ministri dell’ambiente dei sette Stati alpini, in cui si getteranno le basi per la cooperazione a medio termine nello sviluppo sostenibile tra Italia, Austria, Germania, Francia, Slovenia, Liechtenstein e Svizzera. Le esperienze ottenute da 100max saranno presentate ai decisori partecipanti alla Settimana Alpina.

Su www.100max.org potete vedere come se la sono passata le singole famiglie nelle due settimane e in quale settore hanno risparmiato punti. A parte questo, leggere un libro, baciarsi o godersi il sole al tramonto sono attività molto convenienti: 0 punti!

Ulteriori informazioni sul progetto sono disponibili su www.100max.org

Per eventuali informazioni rivolgersi a:

Jakob Dietachmair, responsabile del progetto presso CIPRA Internazionale,

T: +423 23 753 06, E: jakob.dietachmair@cipra.org

Im Bretscha 22, 9494 Schaan, Liechtenstein



100max – il gioco alpino per proteggere il clima

È un progetto della CIPRA, Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi, in collaborazione con www.eingutertag.org ed è finanziato dal Ministero tedesco dell’ambiente. Per ogni Stato alpino partecipa un partner del progetto con circa 15 famiglie. Partecipano le città di Idrija (Slovenia), Annecy/Sallanches? (Francia), Merano (Italia) Sonthofen/Bad Hindelang (Germania) e i comuni di Schaan (Liechtenstein), la regione di Kummenberg (Austria) e Entlebuch (Svizzera). www.100max.org

archiviato sotto:
Archivio Comunicati stampa

I comunicati stampa del 2009 e anteriori si trovano in “Archivio”.