Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Comunicato stampa

Partenariato dei comuni alpini per la protezione del clima

Jochen Flasbarth, Heike Summer, Helmut Hojesky, Andreas Pichler © Christiansen/BMUB

La CIPRA Internazionale, in occasione dell’apertura della Conferenza mondiale sul clima 2017 a Bonn/D, presenta l’idea di un partenariato per il clima dei comuni alpini. In collaborazione con la Rete di comuni “Alleanza nelle Alpi” e “Città alpina dell’anno”, e con il sostegno del Ministero tedesco dell’ambiente, la CIPRA Internazionale si propone di rafforzare il ruolo dei comuni e delle città dello spazio alpino per assicurare una maggior protezione de clima nei prossimi anni.

Ieri, durante l’apertura della Conferenza mondiale per il clima a Bonn, rappresentanti della Convenzione delle Alpi, di tre Stati alpini, Germania, Austria e Liechtenstein, oltre alla CIPRAInternazionale, hanno ricordato l’importanza della collaborazione su scala alpina di comuni e città per una maggiore protezione del clima. In un ecosistema sensibile come quello delle Alpi, il riscaldamento climatico è un fenomeno percepibile quotidianamente dagli abitanti della regione alpina. I comuni dispongono di grandi potenzialità per potersi impegnare al fine di garantire una maggiore protezione del clima. Al fine di sostenere su scala alpina la collaborazione tra i comuni e le loro associazioni, la CIPRA Internazionale ha presentato l’iniziativa per un partenariato per il clima dei comuni alpini. Andreas Pichler, direttore della CIPRA Internazionale, ha illustrato il partenariato per il clima dei comuni alpini, che ha avuto origine da un appello congiunto di molti comuni alpini alla vigilia della Conferenza mondiale sul clima del 2015 a Parigi. “L’aspetto centrale del partenariato consiste nel coinvolgere le numerose reti già attive e nel diffondere le conoscenze sulla protezione del clima a livello comunale. In tal modo si potrà offrire ai comuni un sostegno concreto per il loro impegno”, ha dichiarato Pichler. L’iniziativa sarà lanciata ufficialmente nella primavera 2018. Una conferenza tematica è prevista per novembre 2018.

Sostegno internazionale per il partenariato

Jochen Flasbarth, sottosegretario tedesco al Ministero dell’ambiente, ha evidenziato le molteplici sfide che la protezione del clima e l’adattamento ai cambiamenti climatici presentano per i comuni dello spazio alpino. Il signor Flasbarth ritiene che un partenariato per il clima dei comuni alpini sia un passo importante verso una nuova forma di collaborazione, per imparare gli uni dagli altri e per cogliere le sinergie disponibili.

Anche Helmut Hojesky, capo delegazione austriaco e presidente del Comitato consultivo per il clima della Convenzione delle Alpi, istituito nel 2016, ha ribadito l’importanza del ruolo svolto dai comuni. La loro prossimità ai cittadini rende i comuni partner essenziali nella protezione del clima. Spesso peró i comuni non dispongono delle risorse necessarie. Il signor Hojesky ha presentato le attività dell’attuale Presidenza austriaca della Convenzione delle Alpi nel campo della protezione del clima e dell’adattamento ai cambiamenti climatici. A suo avviso, l’approccio austriaco delle regioni modello per il clima e l’energia indica è quello giusto.

Heike Summer, membro della delegazione del Liechtenstein alla Conferenza mondiale sul clima, ha illustrato esempi concreti di come i comuni del Liechtenstein mettono in pratica obiettivi ed impegni globali, nonché strategie nazionali a livello dei comuni. “Questo processo funziona solo se i rappresentanti del comune vengono coinvolti fin dall’inizio”, ha precisato Summer.


Ulteriori informazioni

www.bmub.bund.de/P4724
www.enb.iisd.org/climate/cop23/enbots/6nov


Per maggiori informazioni rivolgersi a:

Andreas Pichler, Direttore CIPRA International
T +423 237 53 05,

Archivio Comunicati stampa

I comunicati stampa del 2009 e anteriori si trovano in “Archivio”.