Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Comunicato stampa

La biodiversità necessita di una politica coraggiosa e di un’attuazione rigorosa

(c) Frank Schultze/Zeitenspiegel

(c) Frank Schultze/Zeitenspiegel

La biodiversità è la nostra fonte di vita. Le strategie per la sua tutela non vengono spesso realizzate in modo efficace e molti progetti non raggiungono gli effetti desiderati. I partner del progetto internazionale greenAlps mostrano dove è necessario agire per promuovere le strategie per la conservazione e lo sviluppo regionale, partendo dall’ambito locale fino a quello internazionale.

Numerose indagini hanno evidenziato l’immensa ricchezza della biodiversità alpina, i benefici che ne derivano per la società umana e cosa sarebbe necessario fare per salvaguardare e promuovere questo patrimonio. Molti degli obiettivi di conservazione e sviluppo proposti, tuttavia, non sono stati universalmente adottati dalla politica e implementati nella pratica. Qui si innesta il progetto greenAlps, sostenuto da 8 partner tra tutti i paesi alpini. La Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi, CIPRA Internazionale, è responsabile delle relazioni pubbliche nel progetto.

Per mantenere la biodiversità, occorre che le parti interessate sviluppino un modello trans-settoriale integrato per il paesaggio alpino e lo pongano in essere. Questo è evidenziato dalle analisi e dalle ricerche svolte dai partner del progetto greenAlps sulle politiche comunitarie a favore della biodiversità e sui risultati di altri progetti europei che hanno valutato l’importanza della natura nello Spazio Alpino per le strategie presenti e future di conservazione. Da queste analisi e dalle esperienze raccolte dagli stakeholder locali nelle aree pilota dei Parchi Nazionali Berchtesgaden/D, Kalkalpen/A, Gesäuse/A, Triglav/SI e del Parco Naturale Prealpi Giulie/I, si vuol far luce sugli ostacoli e le opportunità date da una strategia efficace per la conservazione della biodiversità e per l’uso sostenibile delle risorse naturali nello Spazio Alpino. I risultati del progetto sono disponibili su www.greenalps.eu.

“La realizzazione attiva della tutela della biodiversità rappresenta una grande sfida per noi tutti”, sottolinea Silvia Reppe dal Ministero federale tedesco per l’Ambiente, che attualmente detiene la presidenza della Convenzione delle Alpi. Il Ministero pertanto s’impegna particolarmente su questa tematica e presenta i risultati del progetto greenAlps a tutti gli stati alpini, dalla Francia alla Slovenia.

I partner del progetto hanno anche elaborato proposte allo scopo di consentire ai programmi europei di rispondere più efficacemente alle esigenze dei territori. “A livello regionale e locale la cooperazione funziona al meglio. Più risorse devono essere messe a disposizione a questo proposito”, raccomanda Michael Vogel, direttore del Parco Nazionale Berchtesgaden/D, presidente della Rete delle Aree Protette Alpine ALPARC e capofila del progetto greenAlps.

Risultati specifici per determinati target

Nell’ambito della conferenza finale a Chambéry/F, svoltasi dal 13 al 15 ottobre 2014, i risultati del progetto sono stati discussi con circa 100 interessati. Gli esiti sono ora disponibili sotto forma di una serie di pubblicazioni, rivolte a target diversi, quali responsabili politici, partecipanti in altri progetti o autorità di programma.

 

Questo comunicato stampa e le immagini stampabili sono scaricabili da: http://www.greenalps-project.eu/download/ .

Per ulteriori informazioni rivolgersi a:

Aurelia Ullrich-Schneider, responsabile dei progetti biodiversità e paesaggio, CIPRA Internazionale
+423 237 53 08, aurelia.ullrich@cipra.org

Archivio Comunicati stampa

I comunicati stampa del 2009 e anteriori si trovano in “Archivio”.