Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Informazioni supplementari

Comunicato stampa

100max – il gioco alpino per proteggere il clima

Una settantina di nuclei familiari da città e comuni dei sette Stati alpini sperimentano stili di vita rispettosi del clima con «100max – il gioco alpino per proteggere il clima». La CIPRA, Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi, segue il progetto transfrontaliero.

Noi mangiamo, acquistiamo vestiti, abitiamo in case, d’inverno le riscaldiamo, d’estate le raffreschiamo e di sera le illuminiamo, viaggiamo in treno, bus e auto – il nostro stile di vita produce direttamente e indirettamente CO2. Ogni persona può emettere un massimo di 6,8 chili di CO2 al giorno, affinché il riscaldamento climatico si mantenga al di sotto dei due gradi. Per raggiungere gli obiettivi di protezione del clima stabiliti dalla comunità internazionale nel quadro della COP21 a Parigi è necessario adottare uno stile di vita diverso. È un cambiamento attuabile? È la domanda con cui si confrontano le circa 70 famiglie nelle Alpi che partecipano al progetto internazionale «100max – il gioco alpino per proteggere il clima»: per una settimana nel marzo e nel giugno 2016 cercheranno di vivere in modo rispettoso del clima.

Una buona giornata ha a disposizione un massimo di 100 punti

Con 100max le famiglie e le comunità sperimentano se e come riescono a vivere con 6,8 chilogrammi di CO2 al giorno – cioè con i 100 punti che corrispondono a tale quantità. Le famiglie partecipanti per una settimana a marzo e una settimana a giugno documentano tutto quello che consumano, gli abiti che indossano e come viaggiano. Su www.100max.org si può vedere come se la cavano le altre famiglie in Francia, in Slovenia o in Svizzera, e come e dove si possono risparmiare punti. L’obiettivo del progetto è stimolare una riflessione sulle proprie abitudini di consumo e promuovere la sperimentazione di uno stile di vita sostenibile. «Vogliamo promuovere la consapevolezza che per una protezione del clima effettiva sono necessarie condizioni quadro politiche e allo stesso tempo l’impegno di ogni singola persona», afferma Claire Simon, direttrice di CIPRA International.

Confronto con sette ministri dell’ambiente

Alla conclusione del progetto, nell’ottobre 2016, delegazioni di tutti i comuni partecipanti si incontreranno alla Settimana Alpina a Grassau in Germania. In tale occasione si terrà anche una conferenza dei ministri dell’ambiente dei sette Stati alpini, in cui si getteranno le basi per la cooperazione a medio termine nello sviluppo sostenibile tra Italia, Austria, Germania, Francia, Slovenia, Liechtenstein e Svizzera. Le esperienze ottenute da 100max saranno presentate ai decisori partecipanti alla Settimana Alpina.

Ulteriori informazioni sul progetto sono disponibili su www.100max.org




100max – il gioco alpino per proteggere il clima

È un progetto della CIPRA, Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi, in collaborazione con www.eingutertag.org ed è finanziato dal Ministero tedesco dell’ambiente. Per ogni Stato alpino partecipa un partner del progetto con circa 15 famiglie. Partecipano le città di Idrija (Slovenia), Annecy/Sallanches? (Francia), Merano (Italia) Sonthofen/Bad Hindelang (Germania) e i comuni di Schaan (Liechtenstein), la regione di Kummenberg (Austria) e Entlebuch (Svizzera). www.100max.org

Archivio Comunicati stampa

I comunicati stampa del 2009 e anteriori si trovano in “Archivio”.