Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Recuperare le Alpi

Il territorio alpino sta vivendo una fase di grande trasformazione grazie alle molte pratiche messe in atto dai suoi nuovi e vecchi abitanti. Pratiche che stanno mettendo in campo la sperimentazione di modelli alternativi di sviluppo in un’ottica “green” e “smart” e che incidono sul paesaggio ridisegnandolo e spesso portandolo a nuova vita. Si tratta in altre parole di processi di ri-territorializzazione che ad oggi però rimangono ancora “buone pratiche” puntuali ma diffuse sul territorio alpino a macchia di leopardo.
CIPRA Italia avvia una raccolta di idee per ri-dare vita a quegli edifici localizzati all’interno del territorio alpino ancora abbandonati e lasciati privi di qualsiasi funzione, spesso anche in stato di degrado. CIPRA Italia ritiene infatti che questo patrimonio edilizio inutilizzato possa rappresentare  un’occasione per pensare in modo partecipato con gli abitanti delle Alpi a nuovi utilizzi possibili che rispondono ai reali bisogni delle comunità alpine. Pezzi, dunque, di territorio che possono ritornare ad essere “luoghi” per la collettività e contribuire al processo  di sviluppo dei territori alpini.
Chi è interessato a partecipare alla raccolta di idee per  il recupero e ri-utilizzo di un edificio attualmente dismesso, in disuso o abbandonato all’interno del territorio alpino, può inviare la sua proposta a entro il 30 settembre utilizzando la scheda allegata.
CIPRA Italia raccoglierà tutto il materiale e costruirà un dossier informativo da sottoporre alla Presidenza Italiana della Convenzione delle Alpi, al Ministero dell’Ambiente e ad alle istituzioni locali territorialmente competenti.