Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Esempi di interventi tipici per la salvaguardia del clima

  • Agricoltura: irrigazione, sostituzione delle colture includendo coltivazioni per la produzione di “biocombustibili”, cambiamento dei metodi di coltivazione, cambiamento della gestione delle aziende agricole, diversificazione, climatizzazione per le aziende zootecniche ecc.
  • Selvicoltura: forestazione/riforestazione, cambiamento della gestione forestale, utilizzo del legno come materiale da costruzione e fonte energetica ecc.
  • Gestione delle risorse idriche: idroelettrico (impianti nuovi e più efficienti per la produzione idroelettrica), interventi volti a garantire un sufficiente approvvigionamento idrico (ad es. falda freatica, bacini, sistemi di irrigazione), protezione dalle inondazioni (ad es. pianificazione territoriale, interventi strutturali, piani di emergenza) ecc.
  • Difesa dai rischi naturali: cambiamento della gestione dei rischi naturali (inclusi approcci più orientati al futuro), nuovi sistemi di monitoraggio, carte dei rischi naturali, interventi di prevenzione e protezione, meccanismi di trasferimento del rischio (ad es. assicurazioni) ecc.
  • Protezione della natura: interventi per la protezione della natura e del paesaggio culturale delle Alpi, per la promozione della biodiversità, per la conservazione delle funzioni protettive degli ecosistemi alpini (in particolare dei boschi), interventi per il controllo di neofite invasive ecc.
  • Approvvigionamento energetico: interventi per il risparmio energetico, efficienza energetica (ad es. nuove tecnologie), energie rinnovabili (“carbon-free”: energia solare, eolica, idroelettrica, geotermica e “CO2 neutrale”: bio-energia = energia da biomasse), disposizioni politiche (ad es. tasse su CO2/emissioni/energia) ecc.
  • Edifici e agglomerati urbani: nuove tecnologie (ad es. sistemi di riscaldamento e raffrescamento più efficienti, isolamento), interventi legislativi (ad es. modifica dei regolamenti edilizi), incentivi per la costruzione di edifici a basso consumo energetico ecc.
  • Trasporti e mobilità: nuove infrastrutture (ad es. nuove linee ferroviarie), nuove offerte nei trasporti pubblici (ad es. nuovi servizi di autobus o taxi collettivi), incentivi per aumentare l’utilizzo dei trasporti pubblici, concetti della mobilità innovativi, sostegno delle nuove tecnologie (ad es. veicoli ibridi) ecc.
  • Turismo: interventi tecnici (ad es. innevamento artificiale), strategici (ad es. cooperazioni, diversificazione, sviluppo di prodotti innovativi per la riduzione della dipendenza dalla neve), offerte di vacanze CO2-neutrali ecc.
  • Pianificazione territoriale: approcci orientati al futuro, comprendenti i possibili effetti dei cambiamenti climatici ecc.
  • Formazione: progetti per i giovani, campagne di sensibilizzazione per gruppi mirati o per il pubblico in generale (ad es. allestimento di un percorso tematico sui cambiamenti climatici), capacity building (ad es. corsi di formazione e seminari per un utilizzo più efficiente dell’energia) ecc.