Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Convegno annuale 2007

Le Alpi oltre Kyoto - Risparmio energetico e fonti rinnovabili

Convegno annuale della CIPRA dal 20 al 22 settembre 2007 a Saint-Vincent/I.

La CIPRA è convinta che i Paesi alpini, sfruttando il grande potenziale di risparmio energetico disponibile e con le risorse legno, acqua, sole, vento e geotermia, abbiano tutte le potenzialità per diventare una regione modello, in grado di soddisfare gran parte del proprio fabbisogno energetico attraverso energie rinnovabile e, con ciò, superare le prescrizioni fissate dal Protocollo di Kyoto.
Nell’ambito di questa conferenza annuale la CIPRA vuole fare il punto sullo stato della produzione da fonti rinnovabili (sui margini e sui limiti ambientali ed economici che contraddistinguono produzioni energetiche che sfruttano l’acqua, il sole, il vento, la biomassa forestale) e sulle politiche relative alla riduzione dei consumi (in particolare uno dei settori dove i consumi energetici possono essere  sensibilmente ridotti è quello dell’edilizia). Soltanto attuando le potenzialità di risparmio energetico disponibili sarà infatti possibile coprire il rimanente
fabbisogno energetico mediante le fonti rinnovabili, riducendo le emissioni climalteranti derivanti dalle fonti fossili, senza dover così ricorrere ad ulteriori alterazioni della natura e del paesaggio alpino.

 

Programma

Giovedì 20 settembre

Ore 18.00 Apertura del Convegno. Saluto e benvenuto
– Dominik Siegrist, Presidente CIPRA Internazionale
– Damiano Di Simine, Presidente CIPRA Italia
– Marco Onida Segretario Generale Convenzione delle Alpi
– Luciano Caveri, Presidente Regione Autonoma Valle d’Aosta

Venerdì 21 settembre

Ore 9.10 Alpi regione modello per la tutela del clima? (Presentazione pdf, it)
Introduzione a cura di CIPRA Italia
Ore 9.40 Protezione del clima a livello alpino: quali effetti a livello mondiale? (Presentazione pdf, de)
Hanspeter Guggenbühl, giornalista free lance esperto nel campo di energia e trasporti, Zurigo/CH

Produzione di energia da fonti rinnovabili nelle Alpi.
Limiti e margini di sviluppo.

Ore 10.20 L’energia idroelettrica: problematiche e opportunità da differenti punti di vista (Presentazione pdf, de)
Susanne Muhar, Università di Vienna/A
Nino Frosio, Associazione Produttori Energia da Fonti Rinnovabili APER, Milano/I (Presentazione pdf, it)
Ore 11.00 Le biomasse locali e la produzione energetica  (Presentazione pdf, fr)
Dominique Jacques, Rhône Alpe Energie Environnement, Lione/F
Ore 11.20 Energia dal sole: possibilità di sviluppo del solare e del fotovoltaico (Presentazione pdf, it)
Giovanni Fracastoro, Dipartimento di Energetica – Politecnico di Torino/I
Ore 11.40 E’ possibile sfruttare il vento per la produzione di energia nelle Alpi? (Presentazione pdf, de)
Beat Schaffner, METEOTEST, Berna/CH
Ore 12.00 Energia dal sottosuolo: la geotermia nelle Alpi (Presentazione pdf, de)
Roland Wagner, GEOWATT AG, Zurigo/CH

Politiche di efficienza energetica

Ore 14.30 Politiche di efficienza energetica e risparmio energetico nei paesi alpini ed in Europa
Erich Schwärzler, Assessore Energia, Ambiente e Agricoltura Land Vorarlberg/A
David Stickelberger, Agenzia per le Energie rinnovabili e l’Efficienza energetica, Zurigo/CH (Presentazione pdf, it)
Heinz Ossenbrink — Capo Unità Energie rinnovabili Centro Comune di Ricerca CE di Ispra/I (Presentazione pdf, it)
Norbert Lantschner, Agenzia Casaclima, Bolzano/ I

Edifici energeticamente efficienti nelle Alpi: imparare dalle migliori
soluzioni
(Presentazione pdf, de)
Felix Hahn, CIPRA Internazionale/FL
Ore 16.30 Tavola rotonda
Introduce e modera Helmuth Moroder – CIPRA Internazionale
Gianni Silvestrini, Consigliere del Ministro allo Sviluppo Economico
Pierluigi Bersani per le tematiche ambientali ed energetiche
Leonardo La Torre, Assessore Attività Produttive e Politiche del
Lavoro Regione Autonoma Valle d’Aosta
Sergio Reolon, Presidente Provincia di Belluno
Tommaso Dal Bosco, Direttore UNCEM – Unione Nazionale Comuni ed Enti Montani

Sabato 22 settembre

Il Futuro nelle Alpi – Presentazione dei migliori esempi

Ore 9.00 Futuro nelle Alpi – Trasferimento di conoscenze a livello alpino, anche per la protezione del clima (Presentazione pdf, en)
Andreas Götz, CIPRA Internazionale
Ore 9.45 Il comune di Wildpoldsried: sicuro di sé, rinnovabile, decentrato (Presentazione pdf, de)
Arno Zengerle, Sindaco di Wildpoldsried/D
Ore 10.00 Il primo rifugio passivo delle Alpi: Rifugio Schiestlhaus, Stiria, 2.156 m s.l.m.
Fritz Oettl, architetto progettista, Vienna/A
Ore 10.45 Riassunti critici del convegno
Marco Onida e Dominik Siegrist