Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Risultati 

10 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento









Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
Fuga di cervelli dalle regioni montane svizzere
Le regioni di montagna della Svizzera soffrono a causa dell'abbandono di personale altamente qualificato. A questa conclusione è giunto uno studio recentemente presentato dal Gruppo svizzero per le regioni di montagna SAB. La SAB richiede un progetto di ricerca esauriente sul tema nonché l'adozione di misure adeguate da parte della Federazione, dei cantoni e dei comuni.
Si trova in Notizie
Squilibri economico-politici europei e movimenti dei lavoratori frontalieri nella regione alpina
Si trova in Pubblicazioni
Tatort Brenner Band 5
Si trova in Pubblicazioni
Tra emigrazione e pressione dello sfruttamento
Il modo in cui abitiamo e lavoriamo è una questione molto personale. Per dare una risposta a tale esigenza occorre però interpellare anche la politica e l’economia. Sono necessarie cooperazioni e buone condizioni generali. Ciò è emerso dal seminario della CIPRA “I-LivAlps” che si è svolto nel fine settimana in Liechtenstein.
Si trova in Notizie
Servizio IT via cavo per piccole e medie imprese
Il progetto Alise (Alps IT Service Network) offrirà alle piccole e medie imprese, per le quali la gestione diretta del servizio IT è diventata troppo onerosa, il servizio necessario direttamente dalla rete.
Si trova in Notizie
Brain drain e brain gain nelle regioni marginali
Il progetto "Brain Drain - Brain Gain" (fuga di cervelli - acquisto di cervelli), in corso di svolgimento dal 2003 e che si concluderà nel 2007, si basa sull'elaborazione, l'introduzione e la valutazione di piani d'azione volti a limitare l'emigrazione di personale qualificato dalle regioni marginali cercando invece di favorire la sua immigrazione verso tali aree.
Si trova in Notizie
Poca neve, poco lavoro
Molte imprese turistiche svizzere hanno richiesto ai cantoni l'indennità per lavoro ridotto per i propri dipendenti. Il motivo di ciò è la drastica carenza di neve. Da un'inchiesta condotta alla metà di febbraio dall'agenzia giornalistica svizzera SDA risulta che complessivamente sono coinvolti più di 1.000 lavoratori dipendenti di decine di società funiviarie, ristoranti e scuole di sci. La maggior parte delle richieste di attività a tempo ridotto provengono dai comprensori sciistici dell'Oberland Bernese e del Vallese.
Si trova in Notizie
Alpe Adria preme sull'acceleratore per le energie alternative attraverso le frontiere
Il Forum verde Alpe Adria ha sottoscritto una dichiarazione che si propone di promuovere l'utilizzo delle energie alternative a livello transfrontaliero.
Si trova in Notizie
Alpi oltre la crisi
La due giorni in Valle di Susa (9-20 settembre 2014) ha riscosso l’interesse del territorio oltre ogni aspettativa. Dal territorio sono emerse idee per far fronte e superare l’attuale crisi. Un confronto aperto e partecipato per conoscere le iniziative innovative, discutere delle problematiche e riflettere sul futuro.
Si trova in CIPRA / CIPRA Italia / Retrospettiva
Borgo alle Alpi modella il futuro
Quali sfide devono affrontare i paesi isolati di montagna? Quali conseguenze avranno le decisioni di oggi? Attraverso una presentazione interattiva e un dossier online la CIPRA presenta le perspettive e il potenziale per lo spazio abitativo e lavorativo di oggi e di domani nelle Alpi.
Si trova in Comunicati stampa
[1]